I luoghi del cuore : mi casa está en el mar con siete puertas.

 

Mi casa
I luoghi del cuore

 

I luoghi del cuore

Mi casa está en el mar con siete puertas è il primo verso di una canzone di Pedro Guerra, che mi ha fatto conoscere il mio caro amico Mario.

Qual è il mare e quali sono le sette porte?  Il primo è l’Oceano Atlantico e le seconde, sono le sette isole Canarie. In una di queste, Gran Canaria, ho avuto il privilegio di vivere per dieci, indimenticabili anni. Come dice la canzone, questa magnifica isola, per me, è casa perché è proprio lì che “sono nata”.

Ovviamente mi riferisco ad una nascita non fisica. Sono nata a Roma, ma emotivamente, come donna, Gran Canaria è la mia isola “madre”, quella che mi ha insegnato a guardarmi dentro, ad ascoltarmi, a crescere ed anche a rinunciare perché, spesso, la rinuncia, non è abbandono, ma necessità e consapevolezza. L’isola è bagnata dall’Oceano Atlantico, che la rinfresca e benedice con la potenza e la maestosità delle sue acque.

Proprio con lui, andavo a confidarmi, gli sussurravo i miei dubbi, i mei segreti, i miei sogni e le mie chimere. Mentre mi ascoltava in silenzio, io mi sentivo capita. Quando decisi di tornare in Italia, andai a salutarlo. Gli dissi “ Tornerò!”. Sono rincasata un paio di volte, ed, in uno di questi ritorni, gli ho presentato il mio amore, mio marito Angelo, come avrei fatto con mio padre. Papà oceano. Mamma isola. E la famiglia?

La mia famiglia canaria è oro puro. Sono fratelli e sorelle. Sono persone che mi hanno vista crescere, cambiare e mi hanno, non solo aiutata, ma accettata nel cambiamento. Hanno accolto mio marito come “ uno di loro”, ci hanno trattato come re, avvolgendoci in un abbraccio magico ed incancellabile.

Gran Canaria, “mi gente”, sono questo : incanto, condivisione, gioia e meraviglia allo stato puro.

Mi casa está en el mar con siete puertas, yo ya no vivo allí pero me esperan.

Volveré. Tornerò.

Roberta

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Da brivido …ho la pelle d’oca…..e tante lacrime che vorrebbero uscire dai miei occhi ma cerco di trattenere ..

    1. Se sono lacrime che hanno bisogno di uscire, lasciale andare. Tenute nel cuore fanno solo male. Liberale, e starai meglio anche tu.
      Un abbraccio e grazie delle tue parole e della tua commozione.
      Roberta.

  2. grazie a te ho conosciuto un’isola e delle persone fantastiche che probabilmente non avrei mai incontrato se tu non fossi mai tornata da lì. Sai che prima o poi andremo a “casa” per restarci

    1. Lo so! E te ne sono grata.

Lascia un commento

Chiudi il menu