LUMACA

Lumaca

Durante questa quarantena qualcosa è cambiato in me. Probabilmente sono cresciuta, ho acquisito un’ulteriore consapevolezza dei miei pensieri e stati d’animo.

Ho letto molto, ho chiesto a parole altrui di mostrarmi un sentiero, sperando potesse essere anche mio. Ciò che è accaduto è che, nella mia testa, grazie a loro, ai libri che mi hanno accompagnato, al silenzio che ho respirato, alla realtà che ho sentito ed osservato, si è aperto un rubinetto. È apparsa una sorgente dalla quale fuoriescono idee, frasi, ricordi, riflessioni.

Lentamente è cresciuta in me una musica dove le note sono lettere e gli accordi sono periodi.

Non sempre la canzone che ne scaturisce è rassicurante. A volte, onestamente, mi inquieta parecchio. Tuttavia, in questi ultimi quindici anni ho imparato a non aver timore della mia voce interiore, del mio “io” più profondo che mi parla sebbene, di tanto in tanto, sia scomodo da ascoltare.

Quindi: Come esorcizzare e sanare le insidiose inquietudini?

Per me la risposta è semplice : scrivendo.

Oggi, miei preziosi compagni di strada, condivido con voi questa immagine alla quale ho dato il nome di “Lumaca”. Se volete, leggetela ascoltando il brano “Andare” di Ludovico Einaudi.

Buona Lettura a voi e, soprattutto, felice melodia.

Lumaca

Lentezza.

Incedere di una lumaca che precede la sua bava. Si appiccica a ciò che è stato e si trascina per andare avanti. Complicato staccarsi.

Mondo visto in una bolla di sapone, alcune volte muto, altre assordante.

Piano, piano sequenza impazzito, piano forte, tasti neri e bianchi, note viola stonate rincorrono un’armonia sempre più blu.

Trattenuta. Cambio. Rimessa. Bordo campo.

Resto in attesa dietro una linea bianca dipinta da quella lumaca che, proprio ora, sta passando davanti ai miei occhi.

Aspetto. Non voglio ferirla.

Non ho più tempo. Cinque secondi. Palla dentro. Non guardo. Mi giro. La vedo.

È salva.

Dietro resta solo la scia di ciò che non tornerà.

Roberta Leonardi “ Tra Covid e Poesia” Aprile – Maggio 2020

Traccia 4

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Sempre più brava, una bomber all’attacco. 👏🏻👏🏻💖

    1. Ahahah! Bomber all’attacco! Questa me la segno, Simona!🤣🤣
      Grazie dell’immagine.
      Un abbraccio.

  2. Robyyy l’ho letta ascoltando “Andare” uno dei miei pezzi preferiti di Einaudi ! Sei fenomenale, che talento che hai… wow ❤️❤️❤️

    1. Mi sembrava che quel brano fosse perfetto. Grazie della tua attenzione Roby. Sei sempre gentilissima.

Lascia un commento

Chiudi il menu